Pubblicato in: Manga

Frame of If

L’autrice che ha creato questo delizioso shojo manga dalle tinte fantasy, è una mangaka che amo molto perché ha dato vita a una delle storie d’amore più belle degli anni ottanta: Tokimeki tonight (Batticuore notturno in Italia). Koi Ikeno è un’icona degli shojo manga con elementi di magia e una spiccata propensione per la lunga serialità: la serie di Ransie la strega conta ben trenta volumi! – più uno speciale extra e una rivisitazione moderna della storia.

Frame of If è Frame of If Koi Ikeno Star Comicsun volume unico apparso sulle pagine della rivista giapponese Cookie di Shueisha e pubblicato da Edizioni Star Comics, che ha pubblicato già un po’ di titoli della Ikeno.

C’è una porta misteriosa che non tutti possono vedere, che vi fa entrare presso l’atelier If dove ti aspettano cinque ragazzi che ti spiegheranno perché sei finito lì. Potrebbe sembrare un host club per la presenza di bei ragazzi ma in realtà è una galleria d’arte che contiene le “cornici del sé”: questi quadri rappresentano il probabile futuro di una persona, che potrà essere positivo o negativo, in base alle scelte e alla volontà delle singole persone di costruire il proprio domani. Una volta usciti dall’atelier non ricorderete nulla dell’esperienza appena vissuta e ritornerete alla vostra vita normale.

Ad accompagnarvi in quest’esperienza ci sono cinque ragazzi che hanno nomi ispirati a pittori famosi e ognuno ha una propria mansione: Renoi è il più responsabile e controlla tutti gli altri, Monet si occupa delle persone che hanno difficoltà con il lavoro, Millet di questioni riguardanti la bellezza e l’aspetto fisico, Cezan dei problemi di cuore e Picasso delle questioni familiari.

Ci saranno varie donne, di diversa età, che varcheranno questa porta per dei problemi che le assillano: la ragazza grassa che non riesce a dimagrire, la donna in carriera che vorrebbe cambiare lavoro e seguire i propri sogni, la bambina che non vuole la separazione dei suoi genitori, l’anziana malata di cancro e il ragazzo che vorrebbe essere una donna a tutti gli effetti.

If no gakubuchi è un manga tragicomico, che affronta questioni importanti ma con estrema leggerezza, nello stile tipico dell’autrice. Non c’è spazio per la tristezza o per la rassegnazione ma i ragazzi dell’atelier If insegnano che il destino può essere modificato in base alle proprie aspirazioni ma soprattutto grazie alla positività e alla fiducia nel futuro.

“Per quanto ci si possa affliggere per il proprio futuro, non ci si deve mai arrendere… Perché il futuro, in realtà, non lo conosce nessuno…”

Uno shojo abbastanza classico ma che tramette un bel messaggio di speranza. Consigliato? Per me è promosso ed è godibile anche da persone che non amano il genere.

LINO

P.S. Il volume contiene uno spin-off dedicato alla storica serie di Ransie intitolato Batticuore per sempre (Itsumo tokimeite).

Annunci

Autore:

Blogger a tempo perso, single e attaccato morbosamente al suo cane. Acido, critico e un po’ pessimista. Dice sempre quello che pensa e non sa mordersi la lingua. Appassionato di Fumetti, Manga, Libri, Musica, Cinema, Animali, Star System, Gossip, Fashion Icons. Ha un debole per i peluches e per tutte le cose carine ma inutili.

2 pensieri riguardo “Frame of If

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...