Taranta Ranta

Nerdini miei, perdonate l’assenza ma è un periodo pieno di cose nuove e piccole offerte lavorative. Chi mi segue anche sui miei social network (vi ricordo che mi trovate su Facebook, Twitter, Linked In, Tumblr e Google +) ha potuto leggere degli articoli extra blog che ho iniziato a scrivere per un sito italiano chiamato Toplista e c’è un’altra collaborazione in cantiere che dovrebbe concretizzarsi (spero) a breve, ma non voglio anticipare nulla! Ritorno operativo con le recensioni manga, da qualche tempo ferme per mancanza di materiale che non ho letto a causa del tempo ridotto a disposizione e, lo ammetto, per la mia poca voglia.

Taranta Ranta è una mini serie in due volumi di Yoko Maki, autrice conosciuta nel nostro paese soprattutto per lo shojo manga I love you, baby. Nonostante quest’opera abbia tanti stereotipi tipici del genere, io l’ho trovata una lettura leggera e molto piacevole, che non pretende di essere un manga indimenticabile e adatta soprattutto ai/alle fan del genere.Taranta Ranta 1 Yoko Maki Planet Manga

Hikaru Sakuma è una giovane liceale che vive da sola con la madre, che scopre spesso piangere di nascosto, dopo la separazione del marito e la morte del fratello maggiore a causa di un incidente. La ragazza tiene un “quaderno per trovare la felicità”, una sorta di diario personale che si porta sempre dietro, dove scrive dei promemoria su come comportarsi per arrivare allo scopo principale della sua vita: Hikaru ha deciso che non piangerà più e s’impegnerà per trovare la propria felicità. Accanto a lei c’è l’amico di sempre Masato Ishino, conosciuto meglio come Danchi, che cerca di proteggerla e aiutarla in qualunque situazione. Il primo giorno di liceo Hikaru fa amicizia con la bella e tenebrosa Nene Kimura, con cui ha inizialmente un rapporto conflittuale a causa del carattere spregiudicato di quest’ultima, e fa la conoscenza di una coppia di amici molto diversi fra loro: Michiya Miki è il classico playboy, con un carattere molto espansivo, e che vuole prendersi gioco dell’ingenuità di Hikaru, invece Jun Ichihashi è introverso, parla poco e ha conquistato il cuore della nostra protagonista… ma forse nasconde un segreto. Ce la farà Hikaru a trovare la strada per la felicità?

Yoko Maki ci (ri)porta fra i banchi di scuola, nel grande universo delle commedie romantiche tipiche della rivista Ribon di Shueisha su cui è stato pubblicato in Giappone che, a causa della brevità dell’opera, non propone però una grande innovazione e ricerca psicologica dei personaggi. La parola d’ordine di questo manga è dolcezza, affiancata dai disegni kawaii dell’autrice con visi dagli occhi giganti, divise scolastiche fashion e la presenza di molti bishonen. Ovviamente lo trovate anche in italiano nell’edizione economica da edicola di Planet Manga.

Consigliato? Senza ombra di dubbio a chi ama il genere shojo e a un pubblico abbastanza giovane, se invece cercate una storia più matura forse questo titolo potrebbe non essere adatto.

LINO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...