Pubblicato in: Music

Hello Kitty: Il declino di Avril Lavigne

Ciao, sono Avril Lavigne e sono una ragazzaccia perché ho mezza testa rasata e l’altra restante è bionda con qualche ciocca colorata. Ho trent’anni ma mi vesto ancora da emo girl, alternando una gonnellina rosa e tanto colore nero per essere una vera scene queen.

Che schifo la musica pop! Io, da vera ribelle, ho sempre criticato le popstar come Britney Spears e Christina Aguilera perché cantavano le loro canzoni ansimando e facendo occhiolini a tutti, abbinando sempre delle coreografie studiate a tavolino, ed è per questo che negli ultimi album ho lavorato con Max Martin, produttore storico di tutte le biondine pop anni ’90 e boyband, realizzando canzoncine veramente “alternative” con ritornelli sofisticati e un abbondante uso di dubstep. Senza dimenticare che ho sempre preso in giro quei fantocci che stavano nelle boyband, trovandoli ridicoli e troppo precisini, quindi, poiché io sono una persona coerente, ho aperto i concerti dei Backstreet Boys nel loro tour americano.

Billboard, le riviste musicali e molti miei fan, criticano la canzone Hello Kitty e non capisco il perché.. è tutto così rosa, così kawaii e così pucci pucci, proprio come piace al mercato asiatico che si aspetta un video caramelloso in cui vado in giro con un gruppo di giapponesine carine a fare delle marachelle in un negozietto ROSA, in una città ROSA, vestita di ROSA.Avril Lavigne cover Hello Kitty Here's to never growing up Rock'n'roll Let me go

Un attimo..

Il video che ho visto è uno scherzo, vero? Per non parlare della canzone.

Ho sempre sostenuto, da ex fan, che Avril Lavigne sia musicalmente morta con il terzo album The best damn thing, facendomi rimpiangere i tempi di Let go e Under my skin. Lo stesso TBDT era molto grazioso, in linea con i tempi in cui andavano tanto di moda i quadratini rosa-neri, i teschi e il look emo. Ha cercato una nuova se stessa, riciclandosi in qualcosa di nuovo ma che non tradisse le aspettative dei fan più affezionati, e il risultato è stato Goodbye lullaby, quarto disco della sua carriera, composto da tante canzoni inutili che non esprimevano nulla, a parte l’idea di fare uscire un nuovo lavoro se no “il mondo si dimentica di me”.

Una ragazza con tante potenzialità, che poteva diventare una stella del rock-pop, con un sound più maturo e un look adatto alla sua figura di donna cresciuta (mica poteva continuare a vestirsi da ragazzo come quando aveva sedici anni!), ma è finita per diventare la parodia di se stessa. Che delusione! Io me la immaginavo già più aggressiva e sexy come Taylor Momsen, cantante della band The Pretty Reckless, che riesce a essere glamour e femminile senza snaturare la propria natura rock. Forse Avril Lavigne era solo un’adolescente che faceva la bad girl tanto per fare.

Tutte le persone cambiano, e soprattutto crescono, ma nella metamorfosi di Avril c’è stato qualcosa che è andata male. Lo dimostra questo video (che potete vedere alla fine del mio post) in cui la cantante canadese va in giro a divertirsi con altre ragazze, esternando il suo amore per Hello Kitty, la gattina più famosa del mondo. Usando l’idea di Gwen Stefani che già dai tempi di Hollaback girl andava in giro con le harajuku girls e vestiva ispirandosi al look lolita che va di moda a Shibuya o a Shinjuku, quartieri famosi di Tokyo dove si ritrovano i giovani, la canzone ha uno di quei ritornelli così odiosi che nemmeno Kesha era riuscita a fare con tutti filtri musicali che usa, e l’atmosfera zuccherosa con i dolci colorati era già stata abusata da Katy Perry nel periodo di California gurls.

Ovviamente la canzone viene difesa dai fan più fedeli con la motivazione che è stata fatta appositamente per il mercato asiatico. RIDICOLO. La canzone è contenuta nella versione internazionale dell’album, distribuito in TUTTO il mondo, quindi è una canzone ufficiale e se fosse stata creata proprio per quel tipo di mercato allora l’avrebbero messa come una bonus track per una versione asiatica del disco, come fanno molti altri artisti. Poi leviamoci l’idea che gli asiatici vadano in giro vestiti come Hello Kitty ascoltando musica composta da monosillabe perché se da noi è arrivato il Gangnam style e il K Pop più commerciale (come le famose Girls Generation), in oriente c’è un universo totalmente diverso dal nostro che la maggior parte degli “occidentali” non conosce.

Ok Avril, ti abbiamo persa.

Addio.

LINO

Annunci

Autore:

Blogger a tempo perso, single e attaccato morbosamente al suo cane. Acido, critico e un po’ pessimista. Dice sempre quello che pensa e non sa mordersi la lingua. Appassionato di Fumetti, Manga, Libri, Musica, Cinema, Animali, Star System, Gossip, Fashion Icons. Ha un debole per i peluches e per tutte le cose carine ma inutili.

15 pensieri riguardo “Hello Kitty: Il declino di Avril Lavigne

  1. Non posso che essere d’accordo con tutto ciò che hai scritto. Avril Lavigne è stata la prima cantante a cui io mi sia veramente appassionata. L’ho scoperta che andavo ancora alle elementari, e adoravo le sue canzoni. Gradualmente e con molta tristezza l’ho vista decadere, diventare qualcosa di completamente diverso da quello che era, comporre canzoni sempre più commerciali e vuote, prive di significato. Se The Best Damn Thing risulta ancora ascoltabile, nonostante sia completamente un altro genere rispetto ai due album precedenti, da Goodbye Lullaby in poi lei per me è morta, come cantante. Anche per questo non sapevo di questa sua ultima canzone. Che tristezza, davvero. La vittoria del commerciale, dell’insensato e delle manie di protagonismo.

    Ehm, scusa se appaio così dal nulla, comunque XD Sono arrivata al tuo blog grazie a quello di Millefoglie, e leggendo quello che hai scritto su Avril, dovevo assolutamente commentare.

    1. la penso esattamente come te, io mi sono appassionato a lei alle superiori perché era qualcosa di diverso dalle solite ragazzette. ma che scusa?! anzi, adesso che ti ho “approvata”, sei libera di commentare tutto! 🙂

  2. Concordo pienamente con quello che hai scritto, anzi speravo proprio che qualcuno scrivesse due righe su cosa è diventata Avril per dissipare l’alone di perfezione che viene anche oggi mantenuto da tutti quei fan che non riescono a comprendere che la Avril degli anni d’ora ormai è morta e sepolta. Io l’ho sentita per la prima volta agli albori (anche io andavo ancora a scuola) grazie al video di Sk8er Boi che girava su Mtv e mi ricordo che rimasi folgorato dalla grinta che esplodeva da questa ragazzina. Purtroppo ormai quella ragazzina non c’è più e anche se come dicevi tu poteva diventare una donna icona rock-pop è andata verso tutt’altra strada. Conservo ancora gelosamente Let Go e Under my skin e li ascolto ancora con grande piacere ricordando i tempi passati ma dopo TBDT non ho più preso nemmeno un suo disco e nemmeno ho voluto ascoltare i singoli che uscivano ma mano, magari sono anche belli per carità ma mi sanno troppo di falso, questa non è la vera Avril!
    Le auguro ogni bene e che la sua carriera sia lunga e fruttuosa ma per me lei si è fermata ai primi due album.

  3. Ammetto che in quanto a musica sto a terra…non conosco bene nessun cantante >.<
    Di Avril Lavigne conoscevo alcune canzoni e le trovavo orecchiabili, ma non mi ha attirata mai più di tanto. Mi dispiace per i suoi fans che "si sia venduta" così…

      1. prima del commento non avevo sentito bene la canzone…ora che l’ho sentita, pur non capendone un tubo di musica (che poi se questa è musica me lo devono spiegare…), dico che “orribile” è un eufemismo -.-

  4. Una volta, tanto tempo fa, avril lavigne era la mia cantante preferita…adesso quando la rivedo penso solo a quanto è diventata squallida e se la ripenso ai tempi di complicated mi dispiace un bel po’! Anche quando è uscita girlfriend io ho continuato a seguirla (avevo 16anni ke potevo capire?) ma adesso ripensandoci anche là cominciava già a essere squallida (non mi sembra una cosa logica fare un video dove vuole rubare un ragazzo a tizia credendosi migliore di lei, io lo trovo un gesto di bullismo allo stato puro)…Mi hanno regalato un suo cd 2anni fa ma non l’ho ascoltato neanche una volta! Poi mi chiedo ma non si vergogna alla sua età di fare queste cretinate? P.S. ho visto il video e appena è partito mi sono spaventata…sono perplessa O_O

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...