Taglia e cuci di Marjane Satrapi

“Sparlare degli altri è tonificante per il cuore..”

Con questa premessa Marjane Satrapi c’invita a passare un pomeriggio tra signore perché in Taglia e cuciBroderies possiamo curiosare, senza disturbare, a un momento d’intimità in cui queste amiche, di tutte le età, si confidano su tanti argomenti come l’amore, il matrimonio e il sesso, lontane da orecchie maschili. Il momento giusto della giornata, per questa lunga seduta di tonificazione del cuore, è quello in cui Marjane prepara il samovar [1] del pomeriggio e/o della sera.

Ce n’è per tutti i gusti, per esempio Parvine racconta che, quando era una ragazzina di tredici anni, fu costretta a sposarsi con un uomo molto più grande di Taglia e cuci Marjane Satrapi Rizzoli Lizardlei (che aveva “solo” 56 anni in più di lei..) perché scelto dai suoi genitori aristocratici poiché era un buon partito e delizia le amiche con l’episodio della sua fuga dalla casa-prigione, scappando dal bagno, e chiedendo l’aiuto della zia. Oppure c’è Amineh che parla del suo passato matrimonio con un oppositore del regime che emigrò in Germania, lasciandola sola in Iran con la promessa di venire a riprendersela. Purtroppo questo non avvenne, la donna fece i bagagli e partì verso il continente europeo credendo di fare una gradita sorpresa al coniuge (ragazze, non fate mai questa cosa.. avvisate!).

Non manca nulla, si parla di tradimento, di matrimoni d’interesse, di divorzi negati, di filtri d’amore e di chirurgia estetica, ma soprattutto di uomini a 360 gradi: ci sono quelli che non vogliono andare contro il volere della madre, altri che amano intrattenersi con più donne contemporaneamente, e altri ancora a cui piacciono altri uomini e si sposano una donna per copertura.

Nessuna delle invitate al samovar può scampare al racconto di un’esperienza inedita alle amiche, e ci si ritrova davanti a tante confessioni in pieno stile Satrapi: la scrittura tagliente dell’autrice non lascia indifferente e usa la sua solita buona dose di sarcasmo per sdrammatizzare anche le situazioni più tristi. Il racconto agrodolce che si va a tracciare, è la caratteristica principale che amo delle opere di quest’autrice, come già notai nel meraviglioso Persepolis (di cui vi consiglio la lettura).

Una graphic novel in cui molte donne si ritroveranno soprattutto per gli argomenti trattati, ma godibile anche dagli uomini che vogliono curiosare nell’universo femminile. L’edizione italiana è a cura di Rizzoli Lizard, che come al solito fa dei volumi bellissimi, e potete mettere quest’opera sulla vostra pink library perché le esperienze raccontate dalle donne di Marjane Satrapi, non hanno nulla di diverso dalle testimonianze pubblicate nelle rubriche di molti magazine femminili.

LINO

[1] Il Samovar è un contenitore metallico usato per scaldare l’acqua che, sulla parte alta, presenta una piccola parte per sostenere e scaldare una teiera. In poche parole il momento del samovar è come il Thé delle cinque per gli inglesi, detto molto grossolanamente.

Annunci

9 pensieri su “Taglia e cuci di Marjane Satrapi

  1. Millefoglie ha detto:

    L’idea di base è molto interessante! Il pettegolezzo e le scene “slice of life” sono un elemento importantissimo per sbirciare nelle culture diverse dalla nostra 🙂

  2. hanayaoi ha detto:

    Di Marjane Satrapi, pur conoscendola di fama, non ho mai letto nulla… Dato che ormai mi hai “attaccato” la mania degli ebook, magari cerco questo titolo in digitale! XD

  3. missloislane79 ha detto:

    Dopo la tua recensione ho comprato e letto Persepolis e mi è piaciuto un botto, quindi appena avrò qualcosa da parte farò il bis. 🙂 Grazie per la segnalazione^^.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...