Pubblicato in: Graphic Novel

Barba di perle

 “O porti la barba.. o porti le perle”

Fra le mie letture, Barba di perle è stata una bella sorpresa! 🙂 Questa graphic novel italiana è stata scritta da Flavia Biondi, nota sul web per il suo blog con lo pseudonimo di Nathanielle, e pubblicata da Renbooks, casa editrice specializzata in narrativa LGBT.

La storia può sembrare abbastanza semplice: Santo vive a Firenze, dove lavora al mercato ortofrutticolo, e vive una pseudo relazione amorosa con Davide. Ha una passione segreta per gli accessori femminili e finisce nei guai perché li ruba istintivamente. Vista così potrebbe sembrare che Santo sia affetto da cleptomania ma in realtà ha soltanto vergogna di arrivare alla cassa e comprare quegli oggetti non adatti a un uomo perché, come dice lui stesso, “gli uomini non comprano quelle cose! È roba da froci”.Barba di perle Flavia Biondi Nathanielle Renbooks graphic novel gay

Nel corso del racconto si analizzerà il percorso dell’accettazione del protagonista per quello che è, poiché non accetta la propria omosessualità ed è il primo a essere omofobo con sé stesso e con chi gli sta intorno (basti pensare come tratta Davide, nascondendolo ai suoi coinquilini). La bravissima autrice scava nell’interiorità del protagonista proprio come se lei stessa fosse Santo, ma non lo trasforma in una “donna intrappolata nel corpo di un maschio” ma lo fa in maniera obiettiva, tanto da arrivare a pensare se non sia realmente un ragazzo… No, è un’autrice brava a indagare nell’animo umano e affrontare con estrema semplicità e un tratto pulito temi come i pregiudizi della società, il razzismo, l’identità di genere, l’amore/l’affetto, ma soprattutto si cerca di rispondere a quell’interrogativo a cui tutti ci siamo trovati a cercare una risposta:

Come si può essere sé stessi in una società che ci vuole tutti uguali?

Santo, oltre da Davide, sarà aiutato in questo percorso anche da Mara, la tabaccaia trans, che grazie alla sua saggezza maturata nel corso degli anni, fa capire al protagonista che non si può sacrificare la propria felicità per piacere agli altri perché, riprendendo una sua frase, i nostri occhi sono l’unico sguardo che dobbiamo soddisfare.

Non posso fare altro che consigliare questo piccolo gioiellino narrativo che, in nemmeno ottanta pagine, ha una grande forza comunicativa che vuole sottolineare quanto sia importante amare prima di tutto sé stessi.

Termino, come spesso mi capita, con una delle citazioni che mi è piaciuta maggiormente, detta proprio da Mara:

“Che sia un dio, un politico, un padre oppure la società stessa, è facile scegliere un proprio messia e seguirne ciecamente le leggi. Quello che è difficile è seguire noi stessi e credere nelle nostre idee..”

Consigliato. 🙂

LINO

Annunci

Autore:

Blogger a tempo perso, single e attaccato morbosamente al suo cane. Acido, critico e un po’ pessimista. Dice sempre quello che pensa e non sa mordersi la lingua. Appassionato di Fumetti, Manga, Libri, Musica, Cinema, Animali, Star System, Gossip, Fashion Icons. Ha un debole per i peluches e per tutte le cose carine ma inutili.

3 pensieri riguardo “Barba di perle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...