Pubblicato in: Società, Television

Sanremo 2013: Il monologo sull’amore di Luciana Littizzetto

Nel mio scorso post Sanremo 2013: Maurizio Crozza, satira e poca musica, criticato abbastanza il Festival di Sanremo, il suo presentatore e gli amichetti che si porta dietro. Fabio Fazio non ha capito di trovarsi al festival della canzone italiana ma pensa di poter trasformare questa tradizione tutta italiana nel Concerto del Primo Maggio con artisti e canzoni abbastanza discutibili: i Marta sui tubi che sembrano non essersi tolti di dosso quell’aria da gruppetto indie che suona nei piccoli localini fintamente alternativi, gli Almamegretta che hanno un cantante che quando pronuncia le parole sembra che stia parlando un’altra lingua, Max Gazzé che ricompare solo per il festival e il ritorno di Elio e le storie tese che molti considerano come dei bravissimi musicisti ma che a mio modesto parere fanno musica abbastanza stupida.

In questa stanza buia c’è una luce ed è la nostra Lucianina.

Luciana Littizzetto - Sanremo

Luciana Littizzetto è in realtà la presentatrice per eccellenza, non la spalla di Fazio (casomai il contrario), colei che con la sua battuta pronta anima quello che sarebbe stato il festival degli zombie. Ieri però ha dato prova di essere una donna intelligente (io l’ho sempre pensato) e in un modo efficace è riuscita a parlare di un argomento di forte attualità come la violenza sulle donne, di cui avevo parlato lo scorso 25 novembre con il mio La giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Ha usato una tecnica intelligentissima perché da uno sketch comico, iniziato prendendo spunto dalla serata di San Valentino, è arrivata al punto lasciando di stucco tutti. Non mi dilungo troppo nel dire come la penso sull’argomento (poiché l’ho già fatto) ma riporto la parte più bella del suo monologo sull’amore:

“..Vorremmo un San Valentino dove nessun uomo, per farci i complimenti, dicesse che siamo donne con le palle. Dirci che siamo donne con le palle non è un complimento. Non le vogliamo. Abbiamo già le tette. Tra l’altro sono due e sferiche anche quelle.

Vogliamo solo rispetto.

In Italia in media ogni due o tre giorni un uomo uccide una donna, compagna, figlia, amante, sorella, ex. Magari in famiglia, perché non è che la famiglia sia sempre, per forza, quel luogo magico in cui tutto è amore.

La uccide perché la considera una sua proprietà, perché non concepisce che una donna appartenga a se stessa, sia libera di vivere come vuole lei e persino di innamorarsi di un altro, e noi che siamo ingenue spesso scambiamo tutto per amore, ma l’amore con la violenza e le botte non c’entrano un tubo. L’amore, con gli schiaffi e i pugni c’entra come la libertà con la prigione. Noi a Torino, che risentiamo della nobiltà reale, diciamo che è come passare dal risotto alla merda.

Un uomo che ci mena non ci ama. Mettiamocelo in testa. Salviamolo nell’hard disk. Vogliamo credere che ci ami? Bene. Allora ci ama male. Non è questo l’amore.

Un uomo che ci picchia è uno stronzo. Sempre.  E dobbiamo capirlo subito, al primo schiaffo perché tanto arriverà anche il secondo, e poi un terzo e un quarto.

L’amore rende felici e riempie il cuore, non rompe costole e non lascia lividi sulla faccia.

Pensiamo mica di avere sette vite come i gatti.? No, ne abbiamo una sola. Non buttiamola via”.

Dopo questo bellissimo discorso vi lascio con il video del monologo e dell’esibizione in cui Luciana si è cimentata per il Flashmob One Billion Rising ovvero la manifestazione delle donne che attraverso il ballo nelle piazze di tutto il mondo, ha cercato di dire stop al femminicidio, chiedendo maggiore giustizia e ribadendo un’uguaglianza fra i sessi.

LINO – CQNB

Annunci

Autore:

Blogger a tempo perso, single e attaccato morbosamente al suo cane. Acido, critico e un po’ pessimista. Dice sempre quello che pensa e non sa mordersi la lingua. Appassionato di Fumetti, Manga, Libri, Musica, Cinema, Animali, Star System, Gossip, Fashion Icons. Ha un debole per i peluches e per tutte le cose carine ma inutili.

6 pensieri riguardo “Sanremo 2013: Il monologo sull’amore di Luciana Littizzetto

  1. Mah a me nn è mai piaciuta Luciana,neanche ora,però è l’unica cosa intelligente che abbia mai fatto.
    Però questo deve SPRONARE le donne a denunciare ma da subito!!! Io nn capisco questo circuito che si forma nella testa….essere imprigionate di un mostro non deve succedere!! Chissà magari ha smosso qualcosa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...