Rainbow Boys, Rainbow High e Rainbow Road

Lunedì scorso ho finalmente terminato la lettura di Rainbow Road, l’ultimo volume della trilogia dei Rainbow Boys scritta da Alex Sanchez pubblicata da Playground all’interno della collana High School.

Ammetto di aver versato qualche lacrimuccia sul finale e di esser stato disperato per il finale “aperto”, nel senso che potrebbe scriverci un altro volume Rainbow boys Alex Sanchez Playground Collana High School letteratura LGBT  (3)(perché  IO VOGLIO SAPERE se Nelson è rimasto a Los Angeles o se Kyle e Jason stanno ancora insieme). La mia pazzia mi ha portato anche a voler scrivere all’autore per incitarlo (o minacciarlo, dipende dai punti di vista) a riprendere le avventure dei tre ragazzi.

Purtroppo la trilogia è proprio finita poiché son passati sette anni dalla pubblicazione dell’ultimo volume, nel 2005.. mai perdere la speranza!

Ho scoperto questa serie di romanzi per caso, entrando in libreria in un giorno di noia pomeridiana (amo passare le ore a La Feltrinelli) nel reparto della narrativa giovanile. Il primo volume era così colorato che lo presi subito spinto anche da un breve riassunto presente sul retro del libro:

“Nel liceo Withman la vita sembra procedere senza scosse.Le lezioni si susseguono con regolarità, così come le attività dei gruppi scolastici e gli allenamenti della squadra di basket. Ma per Jason Carrillo, Kyle Meeks e Nelson Glassman, tre studenti all’ultimo anno, nulla sarà come prima. Presto dovranno dare un nome alle loro passioni e alle loro paure. Conosceranno l’amore e sperimenteranno il sesso, ma dovranno anche fronteggiare l’ostilità e il pregiudizio”

La trama principale dei romanzi ruota intorno a questi tre ragazzi e alla loro vita da liceali, ma soprattutto alla consapevolezza della loro vera natura. Il primo a essere presentato è Jason Carrillo, la stella della scuola, il capitano della squadra di basket, il ragazzo più invidiato. Tutti vorrebbero essere come lui perché è uno tra più belli del liceo anche la sua situazione famigliare è difficile a causa del rapporto con il padre alcolizzato. Legato sentimentalmente a Debra, inizia ad avere dubbi sulla suaRainbow boys Alex Sanchez Playground Collana High School letteratura LGBT  (1) sessualità e grazie a Kyle capisce che non è poi così strano essere attratti da una persona dello stesso sesso. Kyle Meeks è il classico bravo ragazzo studioso,  che passa inosservato perché non crea problemi e fa parte della squadra di nuoto. Da anni guarda e ammira Jason di nascosto, sognando che sia il suo principe azzurro fin quando questo sogno non diventa realtà. A chiudere il trio ci pensa Nelson Glassman, il migliore amico di Kyle, la checca simpatica per eccellenza. Look eccentrico e capelli che cambiano colore in base all’umore, fa di tutto per affermare la sua diversità urlandolo al mondo intero, finendo per essere la vittima preferita dei bulli della scuola. Vive con la madre separata, un’attivista per i diritti degli omosessuali.

I primi due romanzi raccontano le vicende che succedono al liceo Whitman e all’interno dei loro nuclei familiari come l’accettazione dell’omosessualità di Jason; Il coming out di Kyle in famiglia spinto dall’amico del cuore Nelson; il vivere un’adolescenza con qualche problema in più in confronto dei propri coetanei “normali”, per esempio chi portare al ballo di fine anno e sconvolgere la tradizionale concezione di coppia; La paura per il futuro; La violenza domestica , come nel caso della madre di Jason, vittima della violenza del marito; La scuola come microsocietà e la voglia di far sentire la propria voce attraverso il gruppo  scolastico gay-etero, e quindi le prime forme di associazionismo; Il bullismo e l’omofobia nella società che ancora oggi causa morti e suicidi; ma soprattutto si vuole raccontare quell’esigenza di voler vivere la propria vita come si vuole, senza dover dare spiegazioni a qualcuno e nel rispetto delle più comuni regole di civiltà.

Anche nel terzo sono affrontati temi importanti che vanno dall’amore all’omofobia, ma usciamo dalle aule scolastiche per intraprendere un Rainbow boys Alex Sanchez Playground Collana High School letteratura LGBT  (2)viaggio in macchina che attraverserà gli Stati Uniti, arrivando in California dove Jason viene invitato da un liceo sperimentale di Los Angeles per gay, lesbiche e transgender a tenere il discorso d’inaugurazione dell’anno scolastico, perché dopo il suo coming out pubblico, diventa una specie d’idolo nella comunità teenager LGBT.

Questa trilogia è consigliata a chi ha voglia di leggere dei romanzi leggeri ma non stupidi, che usano un linguaggio moderno e contenuti tipici della cultura contemporanea (continui  omaggi all’icona gay mondiale Britney Spears). Non è una lettura di genere, ma è godibilissima da tutti, ovviamente se si supera il fatto che non c’è nessuna principessa da conquistare, insomma, uscire dai soliti canoni classici delle storie d’amore.

Sconsigliato a chi è affetto da quella malattia stupida chiamata omofobia.

Per finire, una piccola curiosità: Rainbow Boys di Alex Sanchez è considerato uno dei migliori esempi di un nuovo genere letterario, all’interno della narrativa gay, ambientato nelle high school americane, trasformando così le scuole superiori nel luogo in cui si racconta come sono le nuove generazioni.

LINO

Annunci

3 pensieri su “Rainbow Boys, Rainbow High e Rainbow Road

  1. Ros ha detto:

    Ciao!
    cerco di comprare questo libro da anni ma purtroppo non si trova da nessuna parte (neanche su internet) 😥
    mi sapresti aiutare?
    grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...